biomasse

Biomasse: cosa sono?

Con il termine biomassa si fa riferimento ad una vasta gamma di materiali tra loro differenti, i quali hanno in comune l’origine biologica e quindi la propria natura organica. La Direttiva Europea 2009/28/CE, la definisce come "frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall'agricoltura (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l'acquacoltura […]".

Le biomasse possono assumere tre stati principali, a seconda delle lavorazioni a cui sono sottoposte:

  • Biomasse solide, ovvero prodotti o residui forestali e agricoli a di natura ligneo-cellulosica, utilizzati per la generazione di energia termica ed elettrica tramite combustione;
  • Biogas prodotto da digestione anaerobica di residui o colture agricole e reflui zootecnici ai fini dell’immissione in rete o generazione di energia termica ed elettrica;
  • Biocombustibili liquidi, ovvero oli vegetali che alimentano bruciatori e biocarburanti per autotrazione.

Questo sito utilizza i cookies per raccogliere informazioni anonime al fine di migliorare l'esperienza utente. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies.